Il lento e costante del divertimento

Ferragosto, Capodanno ed il compleanno, senza dimenticare il Sabato sera, sono il ricettacolo di tutte le aspettative di divertimento, come se in queste giornate fosse obbligatorio svagarsi, come se negli altri giorni fosse invece  un optional  o addirittura un azzardo. E quando non si riesce a “bucare l’obiettivo”, cosa probabile viste le aspettative, si rimane delusi.

Ma,  se riducessimo il carico di programmi “obbligatori” in queste giornate per assumere un profilo meno esagerato ma più costante ogni volta che ci è possibile, non sarebbe meno difficoltoso e maggiormente appagante per noi e per le relazioni con i nostri cari?

Annunci